Bagno in vasca / doccia

Bagno in vasca/doccia

Quando un infermiere deve occuparsi dell’igiene di un paziente effettuato tramite il bagno in vasca o in doccia, dovrà valutare diversi fattori prima di decidere come procedere. Il paziente potrebbe infatti avere problemi di natura motoria, sensibilità al caldo o al freddo, dolore, ansia o magari ulcere causate da pressione.

L’infermiere, dove possibile deve anche sollecitare il paziente ad avere cura della sua stessa igiene personale.


Materiale necessario e procedura per il bagno in vasca o doccia del paziente

Quando un infermiere dovrà occuparsi di un paziente, innanzitutto necessiterà di materiale come guanti monouso, telo da bagno, sapone e lozioni varie, asciugamani, abiti puliti ed un sacco per panni sporchi.

Dopo aver provveduto a procurarsi il materiale necessario, sarà indispensabile tenere conto delle condizioni fisiche del paziente e di eventuali problematiche inerenti la salute dello stesso.

Quando l’infermiere si presenterà di fronte al paziente, dovrà identificarsi, garantire la sua privacy e spiegare in modo semplice quale sarà la procedura che intenderà eseguire quindi accompagnerà il paziente in bagno, dopo aver preventivamente chiuso le finestre e le porte, lo aiuterà a spogliarsi, tenendolo coperto con un telo e lo condurrà sino alla vasca da bagno o alla doccia, dentro i quali lo aiuterà ad introdursi.

Nel caso venga fatto il bagno nella vasca, sarà opportuno controllare bene che la temperatura dell’acqua non sia troppo calda, poiché in un anziano, ad esempio, potrebbe essere causa di svenimenti o capogiri.

La vasca dovrà essere riempita a metà ed occorrerà mettere un tappetino per evitare che la persona possa inavvertitamente scivolare.

Quando il paziente viene introdotto dentro la doccia per fare il bagno, verrà istruito su come mantenersi in modo saldo e sicuro alle apposite maniglie e sul corretto uso del campanello; potrà anche essere introdotta una apposita sedia idraulica nella vasca o nella doccia, per evitare un eccessivo affaticamento del malato. La sedia idraulica dovrà essere prima posizionata, successivamente sarà necessario allacciare la cintura di sicurezza al malato ed infine, la stessa seggiola andrà prima alzata e poi abbassata nella vasca.

Nel caso in cui il paziente non sia in grado di effettuare i movimenti minimi per pulirsi da solo, l’infermiere dovrà categoricamente restare accanto a lui durante tutta la procedura e sarà tenuto ad aiutarlo anche con il microfono della doccia. Se invece la persona è autonoma durante il lavaggio, sarà possibile lasciarla da sola e tornare dopo circa 15 minuti per verificare che abbia terminato di lavarsi e per aiutarla a uscire dopo il bagno fatto nella vasca o nella doccia.

Una volta che il degente sarà stato aiutato a uscire e a vestirsi, se necessario, occorrerà riaccompagnarlo nella sua stanza, sul suo letto.

L’infermiere, una volta che avrà aiutato il paziente durante il bagno, dovrà accuratamente pulire la vasca o la doccia dopo il bagno, dovrà poi smaltire il materiale di rifiuto e riordinare il materiale utilizzato. Egli infine rimuoverà i guanti e si laverà le mani.

Hai bisogno di un infermiere
per il bagno in vasca/doccia

Solo con Easynurse puoi richiedere un intervento immediato di un infermiere altamente qualificato e certificato
direttamente a casa tua, di un famigliare oppure di un amico!

SCARICA L'APP E PRENOTA SUBITO